Dolomiti Senza Confini - Le tappe - Padola di Comelico Superiore (Belluno) Dolomiti Italia.

www.padola.it
Vai ai contenuti

Dolomiti Senza Confini - Le tappe

Da visitare > Dolomiti Senza Confini
La descrizione fornisce informazioni preliminari sulle singole tappe.

1 - Rifugi Italo Lunelli - Antonio Berti - Giosuè Carducci * Punto di partenza: Rifugio Italo Lunelli (m.1.568 s.l.m.) oppure Rifugio Antonio Berti (m.1.950 s.l.m.) Vie Ferrate: Roghel Cengia Gabriella Arrivo: Rifugio Giosuè Carducci (m.2.297 s.l.m.). Breve descrizione: Partendo dal rifugio Lunelli si sale fino al Rifugio Berti, da dove  si accede alla via Ferrata Roghel. Panorama mozzafiato sulle cime del  Monte Popera e del Ciadin de Stallata. Da lì si può scendere fino al bivacco oppure proseguire l'escursione  oltrepassando la via ferrata Cengia Gabriella per poi raggiungere il  Rifugio Giosuè Carducci (m.2.297s.l.m.).
 
2 - Rifugio Giosuè Carducci - Tre Cime di Lavaredo * Punto di partenza: Rifugio Carducci (m.2.297s.l.m.)  Vie Ferrate: Severino Casara, Passo del Collerena  Arrivo: Rifugio Pian di Cengia (m.2.528 s.l.m.) Rifugio Lavaredo (m 2.344 s.l.m.) Rifugio Auronzo (m.2.320 s.l.m.) oppure Rifugio Tre Cime Antonio Locatelli (m.2.405 s.l.m.). Breve descrizione: Dal Rfugio Giosuè Carducci si va verso la nova Ferrata della Croda Dei Toni (Severino Casara) con l'emozionante ponte tibetano. Arrivati al Bivacco si prosegue verso nord ovest e poi per la ferrata degli Alpini 1915/1918 con una spettacolare scalinata costruita 100 anni fà. Arrivati al Rifiugio Pian di Cengia si prosegue fino ai Rifiugi delle Tre Cime (Auronzo, Lavaredo,Tre Cime, Locatelli).
 
3 - Tre Cime di Lavaredo - Rifugio Emilio Comici * Punto di partenza: Rifugio Pian di Cengia (m.2.528 s.l.m.) Rifugio Lavaredo (m.2.344 s.l.m.) Rifugio Auronzo (m.2.320 s.l.m.) oppure in alternativa Rifugio Tre Cime Antonio Locatelli (m.2.405 s.l.m.) Vie Ferrate: Torre di Toblin sentiero attrezzato De Luca-Innerkofler Monte Paterno  Arrivo: Rifugio Comici (m.2.224 s.l.m.). Breve descrizione: La ferrata della Torre Toblin offre dalla cima un panorama stupendo a 360 gradi. Si ritorna al Rifugio, Tre Cime e si sale la Ferrata della Pace, alla cima del Paterno. Poi si scelnde alla Forcella del Camoscio e si prosegue verso est lungo il sentiero attrezzato delle forcelle, fino al Rifugio Pian di Cengia, poi in discesa al Rifugio Emilio Comici.
 
4 – Rifugio Comici - Rifugio Prati di Croda Rossa oppure in alternativa Rifugio Rudi * Punto di partenza: Rifugio Emilio Comici (m.2.224 s.l.m.) Vie Ferrate:    Strada degli Alpini, Passo della Sentinella Arrivo: Rifugio Rudi (m.1.905 s.l.m.) Rifugio Prati di Croda Rossa (m.1.924 s.l.m.). Breve descrizione: Dal Rifugio Emilio Comici, si prosegue lungo la strada degli Alpini, passando per la storica "Cengia della Salvezza" e arrivati a Passo della Sentinella, si torna indietro per prendere il sentiero attrezzato che scemnde in direzione nord e poi seguendo la segnaletica per i Rifugi Prati di Croda Rossa e Da Rudi.
 
5 – Rifugio Prati di Croda Rossa - Rifugio Rudi oppure Rifugio Antonio Berti * Punto di partenza: Rifugio Rudi (m.1.905 s.l.m.) Rifugio Prati di Croda Rossa (m. 1.924 s.l.m.) Vie Ferrate: Via Ferrata Zandonella - Arrivo: Rifugio Antonio Berti (m.1.950 s.l.m.). Breve descrizione: Dai rispettivi Rifugi si sale alla vetta, percorrendo la Ferrata Costoni di Croda Rossa. Testimonianze della grande guerra e panorami incredibili in discesa per la Ferrata Zandonella per poi proseguire fino ai Rifugi Antonio Berti e Italo Lunelli, oppure alla forcella Popera - Croda Colesei, da qui al Passo di Monte Croce Comelico.
 
6 – Rifugio Antonio Berti - Rifugio Obstanserseehütte * Punto di partenza: Rifugio Antonio Berti (m.1.950 s.l.m.) Vie Ferrate: Monte Cavallino  Arrivo: Obstanser-See-Hütte (m. 2.304 s.l.m.). Breve descrizione: Dai Rifugio Antonio Berti al passo di Monte Croce Comelico, si prosegue in direzione della cresta di confine passano per Malga Nemes, passo Silvella, fino alla Sella dei Frugnoni. Si scente poi verso il lago per arrivare al Rifugio Obstanserseehütte.
 
7 - Rifugio Obstanserseehütte - R * Punto di partenza: Rifugio Obstanser-See-Hütte (m.2.304 s.l.m.)  Vie Ferrate: via attrezzata Corrado D'Ambros Arrivo: Rifugio Porzehütte (m.1.942 s.l.m.). Breve descrizione: Da Rifugio Obstanserseehütte in direzione dell'attacco della Ferrata del Monte Cavallino/Gr.Kinigat, sulla cima la bella e grande croce d'Europa. Discesa al Rifugio Filmoor/Stand-schützenhütte e proseguire fino a raggiungere il Rifugio Porzehütte.
 
8 - Rifugio Porzehütte - Rifugio Filmoor/Stand-schützenhütte * Punto di partenza: Rifugio Porzehütte (m.1.942 s.l.m.) Vie Ferrate: Austriaweg, Gamsweg Arrivo: Rifugio Filmoor-Standschützenhütte (m.2.350 s.l.m.). Breve descrizione: Dal Rifugio Porzehütte a Foercella Dignas poi all'inizio del sentiero attrezzato la Ferrata del Camoscio fino alla cima della Croda del Palombino. Si scende poi alla Forcella Cima Vallona/Porze e si prosegue in direzione della Ferrata D'Ambros che a vista d'occhio simboleggi aquesto percorso senza confini, fino al Rifugio Filmoor/Stand-schützenhütte.
 
9 - Rifugio Filmoor/Stand-schützenhütte - Rifugio Italo Lunelli oppure verso il Rifugio Antonio Berti.* Punto di partenza: Rifugio Filmoor-Standschützenhütte (m.2.350 s.l.m.) Cresta Carnica  verso Cima Vanscuro (m.2678 s.l.m.) Sella Frugnoni (m.2562 s.l.m.)i, Passo Silvella (m.2.329), Rifugio Rinfreddo (m.1887 s.l.m.), Malga Coltrondo (m.1880 s.l.m.), Passo Monte Croce Comelico (m.1636 s.l.m.) Arrivo : Passo Monte Croce Comelico (m.1636 s.l.m.). Breve descrizione: Dal Rifugio Filmoor/Stand-schützenhütte si prosegue in direzione ovest, passando la cresta Carnica fino alla cima Vansciso ed avanti fino alla Sella dei Frugnoni, da li si scente verso il Passo Silvella, passando i Rifugio Rinfreddo e la Malga Coltrondo fino al Passo Monte Croce Comelico, proseguendo poi verso il Rifugio Italo Lunelli oppure verso il Rifugio Antonio Berti.
Torna ai contenuti